I membri del comitato dei cittadini

LaviniaAndrei_Schnitt

Lavinia Andrei ha studiato tecniche energetiche industriali presso l’università politecnica di Bucarest (Romania) concludendo con un master in scienze amministrative. Inoltre ha frequentato un ambiente internazionale presso università celebri quali quella di Georgetown (Stati Uniti) e l’Università di Cambrigde (Regno Unito). Lavinia Andrei, dal 1998 è presidente della fondazione TERRA Mileniul III, un’organizzazione non governativa romena che si occupa in primo luogo del cambiamento climatico. Vanta vasta esperienza nella gestione di progetti: ha lanciato numerosi progetti in materia di educazione verso uno sviluppo sostenibile organizzando diverse campagne informative in merito. Dal 2007 al 2010, Lavinia Andrei, su nomina del governo romeno è stata la rappresentante ufficiale delle organizzazioni non governative in seno al Comitato economico e sociale europeo (CESE).

 

EflerMichael

Michael Efler dopo una formazione amministrativa e dopo il servizio civile presso l’Öko-Institut di Darmstadt (Germania) ha studiato economia politica e scienze di economia sociale ad Amburgo (Germania) dove ha anche ottenuto il dottorato. Tema della sua tesi di laurea: “Trattati Internazionali di Investimento”. Dai primi anni 1990 è attivo presso l’associazione “Mehr Demokratie” (più democrazia) impegnandosi per la democrazia diretta; dal 1998 fa parte del direttivo federale dell’associazione. È stato uno dei promotori fondamentali dell’idea che è culminata nell’inserimento dell’iniziativa dei cittadini europei nel trattato di Lisbona. Michael Efler è il contatto ufficiale dell’iniziativa dei cittadini europei „Stop TTIP“, e quindi interlocutore principale per la commissione UE.

 

SusanGeorger_Schnitt

Susan George è rinommata per le sue analisi scientifiche sociali, ha pubblicato in francese ed in inglese ben 14 libri che sono stati tradotti in numerose altre lingue. Presiede il Transnational Institute in Amsterdam (TNI) (Paesi Bassi). Questo network connette ricercatrici e ricercatori di tutto il mondo che lavorano con l’obiettivo di contribuire alla giustizia sociale e che sono impegnati nella società civile anche nei rispettivi paesi. Inoltre, Susan George è la presidente onoraria di ATTAC Francia, associazione nella quale tra il 1999 e metà del 2006 fungeva anche da presidente supplente. Tutt’ora fa parte della consulta scientifica che affianca Attac. Susan George vive in Francia.

More information: http://www.tni.org/users/susan-george

 

JohnHilary_Schnitt

John Hilary è il direttore di War on Want, un’organizzazione britannica che dagli anni 1950 è impegnata a lottare contro gli effetti negativi della globalizzazione. Negli ultimi 20 anni ha pubblicato numerosi scritti sulla politica commerciale internazionale e governance (governo d’impresa) – recentemente uno studio riguardante il trattato di libero scambio transatlantico (TTIP) che nel febbraio del 2014 è stato pubblicato dalla fondazione Rosa Luxemburg. Nel 2013 è stato nominato professore onorario presso l’Istituto per la politica e per le relazioni internazionali dell’University of Nottingham. Il suo libro “The Poverty of Capitalism: Economic Meltdown and the Struggle for What Comes Next” (La miseria del capitalismo) è stato pubblicato nell’ottobre del 2013.

 

OttoKronquist_Schnitt

Otto Kronqvis conclude con il master i suoi studi di scienze sociali presso l’università di Helsinki. Come studente si è impegnato nella politica universitaria e ha fatto parte del direttivo dell’associazione studentesca della sua università. Nell’autunno del 2011 partecipò al movimento Occupy sostenendo la costruzione e le attività del campo. Ultimamente si impegna anche nel network anti-TTIP finlandese. Ha inoltre collaborato con diverse organizzazioni non governative e con imprese sociali in qualità di esperto di comunicazioni.
Otto lavora come DJ ed insegna Yoga a Helsinki. Quale accanito viaggiatore ha visitato più volte e a lungo l’Asia meridionale, in particolare l’India e il Nepal.

 

PedroKrupinski_Schnitt

Pedro Krupenski, ex penalista, si occupa della collaborazione con paesi in via di sviluppo. Ha lavorato in varie aree tematiche e in diversi paesi. Nel Portogallo era amministratore di una piattaforma che connette le associazioni non governative (NGDO) („Plataforma Portuguesa das ONGD”). Rivestiva inoltre la carica di responsabile di Amnesty International Portugal. Attualmente coordina lo sviluppo della rete di cooperazione „Oikos – Cooperação e Desenvolvimento“. Pedro Krupenski, inoltre presiede il direttivo della piattaforma NGDO. Di recente si è occupato del 4° forum OECD sull’efficacia della collaborazione con i paesi in via di sviluppo, della conferenza delle Nazioni Unite (ONU) sullo sviluppo sostenibile (Rio+20), dell’agenda di sviluppo ONU post-2015, dell’introduzione della tassa sulle transazioni finanziarie a livello europeo e delle procedure di modifica delle direttive europee riguardanti i mercati finanziari (MiFID). Pedro Krupinski è persona di contatto supplente dell’iniziativa dei cittadini europei „Stop TTIP“.

 

BlancheWeber_Schnitt

Blanche Weber, nata nel 1965, dal 2003 presiede Mouvement Ecologique, la sezione lussemburghese di Friends of the Earth. La sociologa, fino al 2012 faceva parte del Nachhaltigkeitsrat Luxemburg (consiglio di sostenibilità).